Engim Internazionale
25Set/18Off

I progetti di ENGIM Internazionale in Brasile

sfondo articolo brasile

ENGIM Internazionale è impegnata ormai da tre anni in un progetto educativo nella città basiliana di Ibotirama, nello Stato di Bahia. Qui, il centro CACAIS (supportato dai Giuseppini del Murialdo) ha offerto a bambini e ad adolescenti locali diverse attività finalizzate a stimolare la loro curiosità e le loro abilità: laboratori musicali, teatrali, attività sportive. Non di meno si sono proposte attività orientate al rafforzamento delle competenze scolastiche, in modo da conferire tutti gli elementi necessari alla crescita personale sana e solida dei beneficiari. Proprio per raggiungere tale obiettivo, il progetto in questione, "Vamos construir juntos o futuro", ha previsto anche la formazione degli educatori, che si sono occupati di tenere i suddetti laboratori, in modo da garantire loro una crescita professionale e la continuazione autonoma delle attività anche dopo il termine del progetto. Dai resoconti degli educatori traspare un efficace coinvolgimento dei bambini e degli adolescenti, i quali hanno partecipato attivamente a tutte le iniziative, tra le quali le giornate di sensibilizzazione sui diritti umani e sul rispetto dell'ambiente. I reportages qualitativi degli educatori, al termine del triennio, si sono rivelati soddisfacenti, in quanto  si è riscontrato un impatto positivo anche nelle vite familiari dei beneficiari.

foto articolo

A partire dalla primavera 2018, inoltre, ENGIM Internazionale ha attivato un nuovo progetto triennale di cooperazione nella città di Juazeiro, anch'essa nello Stato di Bahia. Il progetto si intitola "Centro de Terapias Naturais Gianni Bande: formação, medicina alternativa e acesso à saúde para os mais pobres" e, come il precedente, è stato finanziato grazie ai fondi 8 x 1000 della CEI (Conferenza Episcopale Italiana). L'idea è nata dall'esigenza di rendere accessibili ai più svantaggiati le cure mediche alternative e di fornire a 50, tra bambini e adolescenti di Juazeiro, un servizio di doposcuola rivolto ai beneficiari più poveri e a rischio sociale. Nello specifico, in questo arco di tempo verranno realizzate una serie di azioni che permetteranno di avviare: coltivazione naturaleacquaponica, produzione di miele organico e di prodotti fitoterapici, nell'ottica della completa sostenibilità futura del Centro. Con tali predisposizioni l'Ente si propone l'obiettivo di migliorare le condizioni di vita dei beneficiari locali e la diffusione di buone pratiche utili anche a coloro che fanno parte delle loro vite.

centro seconda parte

Condividimi...
Inserito in: news Disabilita commenti
Commenti (0) Trackback (0)

Spiacenti, il modulo dei commenti è chiuso per ora.

Ancora nessun trackback.